Esami di laboratorio

Esame/Analisi: RAME INTRAEPATICO
Sigla e sinonimi:

INFORMAZIONI PER PAZIENTI

Significato diagnostico

Il rame si lega al 90% alla ceruloplasmina; l'incorporazione è mediata dalla proteina di trasporto, ATP-dipendente, codificata dal gene ATP7B. La presenza della mutazione, alla stato omozigote, di tale gene causa la impossibilità di legare il rame alla ceruloplasmina la quale viene subito degradata e risulta notevolmente diminuita in circolo. Nel fegato il rame si accumula contribuendo al danno epatico e ai sintomi che caratterizzano tale patologia denominata morbo di Wilson. Un contenuto di rame di 250 ug/g di tessuto secco confermano la diagnosi.

Prelievo

Tipo di campione: biopsia epatica

Referto

Tempi di consegna: 24 Giorni
Valori normali donna:

15 - 45

Valori normali uomo:

15 - 45

Unità di misura:

ug/g tessuto secco

INFORMAZIONI PER OPERATORI

Denominazione (sistema/analisi): /RAME INTRAEPATICO
Codice interno esame: 238
Codice cupnet: RAMEPA
Tipo di provette in uso: barattolo
Metodo: Assorbimento atomico
Modalità di prelievo: biopsia epatica
Modalità di trattamento del campione per consegna differita: Consegnare al pi
Laboratorio: Analisi chimico cliniche e microbiologia
Settore: Tossicologia