Esami di laboratorio

Esame/Analisi: CERULOPLASMINA
Sigla e sinonimi: COE

INFORMAZIONI PER PAZIENTI

Significato diagnostico

La Ceruloplasmina è una glicoproteina sintetizzata dal fegato: lega il rame (che come ione libero è tossico per l'organismo) e viene rilasciata in circolo dove trasporta il 95% del rame circolante.
Partecipa anche al metabolismo del ferro.
Si comporta anche da proteina "di fase acuta": la sua sintesi è incrementata nelle infiammazioni, infezioni, danni d'organo o dei tessuti.
L'utilizzo diagnostico del test è essenzialmente la diagnosi di morbo di Wilson (o degenerazione epatolenticolare): è una malattia ereditaria autosomica recessiva che causa una carente incorporazione del rame nella ceruloplasmina e una carente secrezione biliare.
In questi casi c'è accumulo di rame nel fegato e depositi nei tessuti periferici, che comportano danni epatici e manifestazioni neurologiche.
La ceruloplasmina circolante è fortemente ridotta.

Prelievo

Tipo di campione: sangue

Preparazione

Come prepararsi: Istruzioni pre-esame

Referto

Tempi di consegna: 7 giorni
Valori normali donna:

22 - 60
I bambini raggiungono i valori normali attorno al VI mese.

Valori normali uomo:

22 - 60
I bambini raggiungono i valori normali attorno al VI mese

Unità di misura:

mg/dL

INFORMAZIONI PER OPERATORI

Denominazione (sistema/analisi): S--/CERULOPLASMINA
Codice interno esame: 167
Codice cupnet: CERUL
Tipo di provette in uso: provetta tappo arancio
Quantità minima di campione:

5 mL sangue, gel polimerico con silice micronizzata

Metodo: Immunonefelometrico
Laboratorio: Analisi chimico cliniche e microbiologia
Settore: Proteine