Inviti ad eventi sponsorizzati

In ottemperanza alle Linee Guida in Materia di Sponsorizzazioni emanate dalla DG Welfare Regione Lombardia, si invitano i Provider/Segreterie Organizzative ad esprimere gli inviti diretti ai nostri professionisti agli eventi sponsorizzati in qualità di discente, esclusivamente attraverso questa piattaforma. Gli inviti non possono essere formulati dalle Ditte Sponsorizzatrici.

Effettua il login..>> Richiedi credenziali (Primo accesso)..>>

Per informazioni rivolgersi a:
Ufficio Formazione
formazione@ospedaleniguarda.it

Al congresso mondiale di Chicago accolti con successo i risultati della sperimentazione italiana per il tumore del colon-retto.

Salvatore Siena, a nome del gruppo di ricerca nazionale finanziato da AIRC, che comprende i centri di Candiolo-Torino, Padova, Napoli e Milano-Niguarda, ha presentato a fine maggio i risultati della sperimentazione clinica HERACLES al congresso mondiale della Società Americana di Oncologia (ASCO 2015).
Nella sperimentazione clinica HERACLES, ammalati di tumore del colon retto sono stati trattati con una combinazione di farmaci a bersaglio molecolare contro un’anomalia dell’oncogéne HER2,diagnosticata nel tumore.

L’80% degli ammalati, refrattari a molteplici chemioterapie tradizionali, e ai farmaci anti-EGFR (Erbitux o Vectibix), ha avuto un importante miglioramento perché la terapia è stata in grado di prolungare la sopravvivenza bloccando la progressione del tumore.
In un malato su tre il volume del tumore si è ridotto drasticamente, ed in un caso è addirittura scomparso (risposta completa).
La terapia è molto ben tollerata e consente una vita normale per mancanza di effetti collaterali invalidanti, tipici dei farmaci citotossici. 

I ricercatori hanno adesso aperto due nuove linee di ricerca per migliorare ulteriormente i risultati di HERACLES: la prima, lo studio ed il superamento della resistenza alla terapia HERACLES in quel 20% dei casi in cui la terapia non ha funzionato; la seconda, l’estensione della terapia HERACLES ad un numero maggiore di ammalati e anche nelle fasi più iniziali del percorso terapeutico.

L’anomalia di HER2 che rende fattibile la terapia si trova nel 5% degli ammalati di tumore del colon-retto che non siano già identificati come RAS mutati,quindi colpisce circa 700 persone ogni anno in Italia. Il gruppo HERACLES ha messo a punto un metodo specifico per diagnosticare l’anomalia di HER2 che è disponibile negli ospedali che partecipano alla sperimentazione. 

Le informazioni medico-scientifiche pubblicate in questo sito si intendono per un uso esclusivamente informativo e non possono in alcun modo sostituire la visita medica.