Bonus Famiglia

Il bonus famiglia 2017 è una misura di Regione Lombardia che sostiene le famiglie che si
trovano in condizioni di vulnerabilità, con un contributo economico finalizzato al:

- sostegno nella gestazione e nei primi mesi di cura del neonato nell’ambito di un progetto personalizzato -contenente anche un patto etico di corresponsabilità- sottoscritto dal richiedente, dagli Ambiti/Comuni e/o dai Centro Aiuto alla Vita (CAV).

- sostegno dell’adozione di un figlio/a.


Chi può fare domanda?


Possono presentare domanda di contributo:
1. la donna in gravidanza (o l'altro genitore), in qualsiasi periodo della gestazione, a partire da quando la gravidanza è documentabile.
2. i genitori di figli adottivi in possesso della sentenza di adozione/decreto di collocamento;
con i seguenti requisiti:
- Residenza in Lombardia per entrambi i genitori da cinque anni continuativi
- Avere un ISEE, ordinario o corrente, uguale o inferiore a € 20.000,00;

e in possesso questa documentazione:
- Documentazione sanitaria che attesti la gravidanza, riportante la data presunta del parto,
rilasciata da figura sanitaria competente in materia di ostetricia e ginecologia ;
- “Scheda di avvenuto colloquio per la vulnerabilità socio-economica” (non e’ richiesta per le domande di contributo in caso di adozione), rilasciata dai Servizi Sociali dell’Ambito/Comune, da un CAV o da un Consultorio Familiare;
- per le domande di contributo in caso di adozione : Sentenza di adozione/decreto di
collocamento del minore con data non antecedente al 1 maggio 2017 ;

Non possono presentare la domanda i genitori che hanno beneficiato del contributo Bonus Famiglia 2016 anche in caso di nuova gravidanza .

 

Come fare la domanda?


Le domande devono essere presentate esclusivamente on line sulla piattaforma regionale
all’indirizzo : www.siage.regione.lombardia.it fino al 31 ottobre 2017 ore 17.00

 

BONUS FAMIGLIA: INFORMAZIONI DI APPROFONDIMENTO


Alle donne in gravidanza (o all'altro genitore) la misura assegna € 900,00 prima della nascita del bambino ed € 900,00 dopo la nascita, per un importo totale di € 1.800,00 per singolo figlio, liquidato in due rate.
In caso di adozione il contributo viene equiparato ad €1.800,00 ed è liquidato in un’unica soluzione.
Il Bonus Famiglia può essere richiesto solo da un genitore per lo stesso figlio ed è compatibile con i contributi previsti dallo Stato e dai Comuni di residenza.

Documenti da inserire nella piattaforma on line allegati alla domanda in un file unico
(preferibilmente in formato pdf ):
- Documento d’identità in corso di validità
- documento sanitario che attesti la gravidanza, riportante la data presunta del parto.
- Scheda relativa all’avvenuto colloquio per la verifica delle condizioni di vulnerabilità socioeconomica rilasciato dal Servizio Sociale del Comune di residenza, dal CAV o da una Consultorio Familiare. ( documento non richiesto per domanda di contributo in caso di adozione)
- Copia della sentenza di adozione/decreto di collocamento del minore con data non antecedente al 1 maggio 2017; (documento richiesto solo per domanda di contributo in caso di adozione)

A conferma del corretto inserimento della domanda il richiedente riceverà comunicazione :
- con l’indicazione dei riferimenti utili per tracciare la propria domanda ed il soggetto
competente alla fase dell’istruttoria;
- con l’invito a prendere contatto con il Consultorio prescelto al fine della stesura e della
sottoscrizione del progetto personalizzato (non è richiesto nei casi di adozione) e del patto
di corresponsabilità’;
- Con i riferimenti di dell’ ATS competente

Documenti da presentare al Consultorio : entro 60 giorni dalla nascita , tessera sanitaria del neonato/a.

 

Erogazione del contributo


Dopo l’inserimento del Progetto personalizzato nella piattaforma on line da parte del Consultorio Familiare l’ATS procederà alla liquidazione della 1^rata (€ 900,00); la 2^ rata post partum ( € 900,00 ) verrà liquidata entro 30 giorni dalla presentazione della tessera sanitaria del neonato.
La liquidazione del contributo avverrà tramite bonifico bancario al numero IBAN indicato nella domanda (non sono previste altre modalità di liquidazione ) che deve essere intestato o cointestato al genitore richiedente il contributo . In caso di famiglia monogenitoriale il conto corrente deve essere intestato esclusivamente al genitore richiedente;

Informazioni


- sul sito web di Regione Lombardia: www.regione.lombardia.it
- sul sito web della ATS della Città Metropolitana di Milano www.ats-milano.it
- via e-mail: bonusfamiglia@ats-milano.it
- tel. 02.85782078: lunedì e venerdì, dalle 9 alle 12, mercoledì, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 16

PDF ALLEGATI

BONUS FAMIGLIA 0.02 MB