Inviti ad eventi sponsorizzati

In ottemperanza alle Linee Guida in Materia di Sponsorizzazioni emanate dalla DG Welfare Regione Lombardia, si invitano i Provider/Segreterie Organizzative ad esprimere gli inviti diretti ai nostri professionisti agli eventi sponsorizzati in qualità di discente, esclusivamente attraverso questa piattaforma. Gli inviti non possono essere formulati dalle Ditte Sponsorizzatrici.

Effettua il login..>> Richiedi credenziali (Primo accesso)..>>

Per informazioni rivolgersi a:
Ufficio Formazione
formazione@ospedaleniguarda.it

Fecondazione eterologa

 

La fecondazione eterologa è una tecnica di procreazione medicalmente assistita (PMA). A differenza di quella omologa in cui si utilizzano gameti della coppia (spermatozoi e ovociti), la fecondazione eterologa richiede l’utilizzo di gameti donati da individui esterni alla coppia.

 

In Italia possono accedere alle tecniche di fecondazione eterologa con il Sistema Sanitario Nazionale coppie maggiorenni, di sesso diverso, coniugate o conviventi, in età potenzialmente fertile, entrambi viventi con un’accertata e certificata patologia che sia causa irreversibile di sterilità o infertilità per uno o per entrambi i partner. È previsto un limite di età per le donne di 43 anni, la procedura, inoltre, può essere ripetuta per un massimo di 3 cicli.

Per età superiori, la procedura può essere eseguita solo privatamente senza la copertura del sistema sanitario.

 

Niguarda è uno dei centri presso cui è possibile intraprendere un percorso  per la fecondazione eterologa, ed è inoltre sede della banca dedicata alla conservazione dei gameti depositati dai donatori a cui accedono anche gli altri Enti accreditati per questo tipo di procedure. 

 

Per accedere al servizio

Le coppie che intendono intraprendere un percorso di fecondazione eterologa devono prenotare un appuntamento al Numero Verde regionale 800 638 638 da rete fissa- oppure lo 02.99.95.99 da rete mobile- o presso gli sportelli prenotazione del Blocco Sud/Blocco Nord di Niguarda. Entrambi i partner devono essere muniti di prescrizione medica. Su quella della donna deve essere indicato “vista ginecologica”, su quella dell’uomo “visita andrologica”. Per entrambi deve essere riportato il quesito diagnostico “sterilità assoluta - AID”.

E’ necessario, inoltre, portare al momento della visita la documentazione relativa alla situazione di infertilità.

Le procedure di fecondazione saranno tutte effettuate in regime ambulatoriale. 

Per il percorso è previsto un ticket relativo al monitoraggio ecografico e/o ormonale e alla procedura di inseminazione con seme donato o di transfer con ovociti donati. 

 

Per diventare i donatori

Requisiti

La donazione dei gameti maschili e femminili è volontaria e non prevede alcuna retribuzione economica (le ore dedicate sono giustificabili dal servizio lavorativo). Gli uomini devono avere un’età compresa tra i 18 e i 40 anni, mentre l’età delle donne deve essere compresa tra i 20 e i 35 anni.

 

Prenotazione

I donatori devono prenotare al numero 02.6444.2034 ma senza impegnativa e il giorno dell'appuntamento si sottoporranno alla valutazione complessiva che prevede i questionari famigliari, personali, la valutazione psicologica, la valutazione della potenzialità fertile e gli esami genetici preventivi. 

 

La donazione

Per il maschio si procede con esami del sangue e del liquido seminale il giorno stesso della donazione. Per la donna la procedura è più complessa perché richiede una stimolazione ormonale e un monitoraggio ecografico per trovare il giorno adatto. Per il prelievo degli ovociti si ricorre ad un ago trans-vaginale, la procedura viene condotta in anestesia locale o generale.
 

Le informazioni medico-scientifiche pubblicate in questo sito si intendono per un uso esclusivamente informativo e non possono in alcun modo sostituire la visita medica.