Inviti ad eventi sponsorizzati

In ottemperanza alle Linee Guida in Materia di Sponsorizzazioni emanate dalla DG Welfare Regione Lombardia, si invitano i Provider/Segreterie Organizzative ad esprimere gli inviti diretti ai nostri professionisti agli eventi sponsorizzati in qualità di discente, esclusivamente attraverso questa piattaforma. Gli inviti non possono essere formulati dalle Ditte Sponsorizzatrici.

Effettua il login..>> Richiedi credenziali (Primo accesso)..>>

Per informazioni rivolgersi a:
Ufficio Formazione
formazione@ospedaleniguarda.it

I benefici dell’esercizio fisico

L’esercizio fisico? Una vera terapia, sicura ed economica!

È proprio vero ed è inoltre una medicina molto efficace.

Molte volte si è pensato di produrre una “polipill” cioè una pillola che contenga un insieme di farmaci attivi sui vari fattori di rischio cardiovascolare. In realtà una polipill naturale e fisiologica noi l’abbiamo ed è proprio l’esercizio fisico.

 

Una regolare attività fisica, infatti, interagisce in senso favorevole con molti fattori che espongono ad un aumentato rischio di malattia cardiovascolare :

  • abbassa la pressione sanguigna come un farmaco di prima linea

  • riduce la frequenza cardiaca 

  • riduce il colesterolo totale  circolante ma soprattutto ne migliora la composizione, aumentando la frazione HDL (protettiva) e riducendo la componente LDL (dannosa)

  • insieme ad una dieta adeguata riduce il peso corporeo (agendo in particolare sul grasso viscerale, quello più dannoso) facendo in modo però che mentre si riduce la massa grassa aumenti o quanto meno non si riduca la massa magra cioè muscolare (e questo aspetto fondamentale deve essere tenuto ben presente quando si affronta un qualsiasi programma dimagrante)

  • migliora il profilo metabolico ed in particolare rende migliore il controllo della glicemia nel paziente diabetico

  • riduce l’irrigidimento delle pareti vascolari che si verifica con l’avanzare dell’età

  • migliora l’assetto della coagulazione del sangue

  • riduce le manifestazioni ansioso-depressive.

 

Sono molto forti le evidenze dell’utilità dell’esercizio fisico e molti studi hanno dimostrato gli effetti molto favorevoli legati all’abbandono di uno stile di vita troppo sedentario. Di recente sono stati pubblicati i dati di una analisi su vari studi (per un totale di oltre 800.000 soggetti con un follow-up variabile da 4 a 20 anni) che hanno evidenziato che un regolare ed adeguato esercizio fisico è in grado di ridurre del 33%  il rischio di morte per tutte le cause e del 35% il rischio di morte per cause cardiovascolari. È ormai dimostrato, inoltre, che l’effetto protettivo dell’esercizio fisico è presente sia negli uomini che nelle donne, nei giovani e negli anziani, nei pazienti cardiopatici e nei soggetti sani (e fra questi il vantaggio è maggiore nei soggetti con tanti fattori di rischio cardiovascolare).

 

Ma quanto deve essere prolungato ed intenso l’esercizio fisico per fare davvero bene? Come per tutte le medicine c’è una posologia: gli esperti raccomandano un esercizio fisico di 2.5 – 5 ore a settimana se di intensità moderata (ginnastica a corpo libero, cyclette da camera, jogging) e di 1 – 2.5 ore a settimana se di intensità più vigorosa, con un dispendio energetico ottimale superiore a 16 – 20 MET-h o 1500 Kcalorie a settimana.
Ma va detto chiaramente che anche un’attività fisica molto leggera e frazionata purché costante rappresenta già un grande vantaggio rispetto alla totale sedentarietà, con una significativa e dimostrata riduzione della mortalità. Insomma, “poco va già bene ma…. di più è meglio!”

Le informazioni medico-scientifiche pubblicate in questo sito si intendono per un uso esclusivamente informativo e non possono in alcun modo sostituire la visita medica.