Inviti ad eventi sponsorizzati

In ottemperanza alle Linee Guida in Materia di Sponsorizzazioni emanate dalla DG Welfare Regione Lombardia, si invitano i Provider/Segreterie Organizzative ad esprimere gli inviti diretti ai nostri professionisti agli eventi sponsorizzati in qualità di discente, esclusivamente attraverso questa piattaforma. Gli inviti non possono essere formulati dalle Ditte Sponsorizzatrici.

Effettua il login..>> Richiedi credenziali (Primo accesso)..>>

Per informazioni rivolgersi a:
Ufficio Formazione
formazione@ospedaleniguarda.it

I protagonisti della ricerca made in Niguarda: Erica Francesca Bonazzina

La ricerca avanza anche grazie alla borse di studio per i nostri giovani medici e ricercatori.                                               

Erica Francesca Bonazzina, 31 anni, specializzata in oncologia medica, divide il suo tempo tra le attività di corsia e quelle di ricerca grazie a una borsa della Fondazione Oncologica Niguarda Onlus (FON).

Il lavoro è tanto, - ci confessa- ma di grande interesse e soddisfazione. Ogni giorno arricchisce la mia preparazione.  Ho scelto di passare dall'istituto dei Tumori di Milano, dove ho iniziato il mio percorso occupandomi di linfomi, al Cancer Center di Niguarda, dove studiamo i tumori del colon-retto, per avere una visione che comprendesse diversi tipi di cancro. La borsa di studio ha reso possibile la concretizzazione di questo progetto.”

Il metodo di lavoro è quello dell'immersione globale nelle attività del centro sotto la supervisione di un Tutor senior.         I seminari e gli incontri multidisciplinari di discussione completano la possibilità di scambi di esperienza con tutto lo staff e danno una visione sulla metodologia d'approccio per i casi più complessi.

Accanto all'attività clinica, c'è poi quella sperimentale- aggiunge la dr.ssa Bonazzina- valutiamo l'efficacia di nuove molecole, per poi passare ad un uso clinico.”

E' il caso di quanto è accaduto con lo studio Heracles, dove pazienti che non rispondevano alle cure sono stati trattati con una combinazione di farmaci scelta in base al loro profilo genomico dando ottimi risultati che porteranno questa terapia nella pratica quotidiana. Un traguardo raggiunto grazie al lavoro di più centri congiunti, dove ha avuto peso il contributo portato da ogni singolo ricercatore coinvolto, anche quello di “un giovane medico”.

Giovane medico brillante, tanto che grazie al suo lavoro nella ricerca ha vinto un premio che le ha permesso di partecipare a un master di formazione esclusiva in Svizzera, proprio sulla metodologia della ricerca in oncologia.  Progetti per il futuro?

“Continuare su questa strada, fatta di tanto lavoro, ma di grandissima soddisfazione.” risponde senza esitazione Erica Francesca Bonazzina.

Le informazioni medico-scientifiche pubblicate in questo sito si intendono per un uso esclusivamente informativo e non possono in alcun modo sostituire la visita medica.