Centro di Medicina Iperbarica

Dipartimento Emergenza Urgenza - EAS Anestesia e rianimazione 1
RESPONSABILE: GARUTI Fabio Stefano
COORDINATORE INFERMIERISTICO: Daina Angela Sonia


MAIL SEGRETERIA: medicinaiperbarica@ospedaleniguarda.it

Si dice camera iperbarica e si pensa alla muta, maschera e pinne ed è infatti per curare le malattie da decompressione, incorse durante un'immersione con l'autorespiratore, che questi ambienti a pressione controllata sono nati. In questi casi l'ossigeno respirato a pressioni più alte di quella atmosferica favorisce, infatti, l'eliminazione di pericolosi emboli (bolle d'aria) che si possono formare nel circolo sanguigno a causa di emersioni troppo rapide. 
Barotraumi dell'orecchio, narcosi da azoto, malattia da decompressione e embolia gassosa arteriosa sono gli incidenti principali che possono accadere nelle profondità marine, di solito prevenibili con le opportune precauzioni.

Ma non è solo agli amanti del diving che questa disciplina può salvare la vita: l'ossigeno terapia iperbarica viene, infatti, utilizzata anche per le intossicazioni da monossido di carbonio. Molto spesso l'intossicazione avviene per impianti di riscaldamento mal funzionanti o a causa di scaldabagni, che non revisionati, diventano pericolosi. Altre volte i casi scaturiscono da situazioni sociali particolarmente disagiate in cui le persone sono costrette a riscaldarsi con bracieri di fortuna o stufette molto vecchie.

Non solo emergenza: l'ossigenoterapia è una cura efficace anche per alcuni tipi di infezioni causate da germi anaerobi (che sopravvivono e proliferano in ambienti privi di ossigeno) come ad esempio la gangrena gassosa da Clostridi

La camera iperbarica viene, inoltre, introdotta come supporto per ferite o piaghe dovute a insufficienze vascolari arteriose o venose o causate dal diabete. 

I benefici dell'ossigeno sono indicati anche per le sindromi da schiacciamento e per lesioni degli arti ad alto rischio di amputazione, ritardi nel consolidamento delle fratture, trapianti di porzioni di pelle o reimpianti in cui si hanno complicazioni alla circolazione o infezioni.

Infine la camera può essere utile anche in alcuni casi di sordità improvvisa.


Ecco l'elenco completo:

• Patologie acute
1. Patologia da Decompressione (Embolia Gassosa Arteriosa, Malattia da Decompressione)
2. Infezioni Necrosanti Progressive (Miositi da anaerobi, fascite necrotizzante, infezioni necrotizzanti dermo-epidermiche, gangrena diabetica)
3. Intossicazione da monossido di carbonio
4. Lesioni da schiacciamento/traumatiche e fratture a rischio
5. Innesti cutanei e lembi a rischio
6. Ipoacusia improvvisa
7. Ischemia arteria centrale della retina

• Patologie croniche
1. Osteomielite cronica refrattaria
2. Ulcere cutanee croniche
3. Lesioni tissutali post-attiniche
4. Piede diabetico
5. Osteonecrosi asettica
6. Osteonecrosi da bifosfonati
7. Sindrome algodistrofica
8. Retinite Pigmentosa

(Delibera Regionale nr. 34873 del 27/07/98 e successive modifiche; linee guida della Società Italiana di Medicina Subacquea e Iperbarica 2015)


Effetti 

- Ossigenazione dei tessuti ischemici 
- Azione antibatterica 
- Azione antiedema (cerebrale, midollare, tissutale) 
- Azione antinfiammatoria 
- Facilita la proliferazione vascolare capillare e la rivascolarizzazione di aree ischemiche 
- Favorisce la produzione di collagene 
- Attiva l'osteogenesi e la deposizione di Calcio 


Non è per tutti

A causa delle variazioni di pressione l'ossigeno terapia iperbarica è controindicata in alcuni casi.
Non vi si può sottoporre chi soffre di malattie broncopolmonari che comportino una seria ostruzione delle vie aeree o che presentino delle lesioni irreversibili alla struttura dei polmoni (forme d'asma bronchiale grave resistente ai farmaci, esiti di tubercolosi e precedenti di pneumotorace spontaneo). 
Vietato l'ingresso in camera anche per chi soffre di talune forme di cardiopatia e crisi epilettiche.
Lo stesso vale anche per chi si è sottoposto di recente ad interventi all'orecchio medio o per chi soffre di claustrofobia.


Prenotazioni

Prima di iniziare la terapia viene eseguita una visita di idoneità, che può essere prenotata presso:
- Sportello Prenotazione di Niguarda
- Medicina Iperbarica: tel: 02 6444.4447 lun-ven: 8.00-11.00 / 14.00-15.20
ATTENZIONE: dal 12 al 23 agosto lo sportello sarà CHIUSO
Le pratiche di verifica dei requisiti per l'assistenza sanitaria sono garantiti dagli sportelli del Triage Amministrativo del Blocco DEA.

- Centro Unico di Prenotazione Regionale
da rete fissa: tel. 800.638.638 lun-sab: 8.00-20.00
da cellulare: tel. 02 99.95.99 lun-sab: 8.00-20.00


Leggi la storia di Roberto...>>

Vuoi scoprire la camera iperbarica? Naviga qui!

PDF ALLEGATI

Medicina Iperbarica 0.28 MB

SEDE E ORARI